www.vinocibo.it

I Cocktails R

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RAMOS FIZZ

Longdrink
Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2011

4,5 cl Gin
1,5 cl Succo di lime
1,5 cl succo di limone fresco
3 cl Sciroppo di zucchero
6 cl Crema di latte
1 albume d'uovo
3 gocce di acqua di fiori d'arancio
2 gocce di estratto di vaniglia
Soda Water
Versare tutti gli ingredienti (tranne la soda) in un mixing glass, agitare a secco (senza ghiaccio) per due minuti, aggiungere il ghiaccio e shaker energicamente per un'altro minuto.
Versare in un bicchiere highball con ghiaccio, top di soda.

Si tratta di una bevanda con una lunga storia, risalente al 1888 e un gusto unico, coerenza che difficilmente si incontra in quasi ogni altra bevanda.
Il trucco al Ramos Gin Fizz sta nel creare una schiuma stabile, con l'albume (bianco d'uovo) e panna. Questo classico è stato creato da Henry C. Ramos nel 1888, nel suo bar a New Orleans, era originariamente chiamato "New Orleans Fizz". Prima del proibizionismo questa bevanda era molto popolare. La bevanda era così popolare e richiesta che era difficile per i barman tenere il passo con gli ordini. Nel corso del tempo l'idea di una bevanda di qualità è stata sostituita da altri drink dalla preparazione più veloce e la Ramos Gin Fizz lentamente si spense. È ancora preparata nei bar e alberghi, ma pochi al di fuori di New Orleans.

 

 

Russian Spring Punch

  • 2,5 cl Vodka
  • 2,5 cl Succo di limone fresco
  • 1,5 cl Créme de Cassis
  • 1 cl Sciroppo di zucchero

Procedimento: shakerare gli ingredienti e colmare con vino frizzante. Guarnire con una fettina di limone e more.

 

 

 

RUSTY NAIL 


After Dinner

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2011

4,5 cl Scotch whisky
2,5 cl Drambuie
Versare tutti gli ingredienti direttamente nel old fascino precedentemente riempito di ghiaccio.
Mescolare delicatamente.
Guarnire con scorza di limone.

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 2004
RUSTY NAIL After dinner (old fashioned)
Ingredienti e quantità
4.5 cl Scotch whisky
2.5 cl Drambuie
Mix tutti gli ingredienti direttamente nel bicchiere con ghiaccio. Guarnire con twist limone.

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 1987
Rusty Nail
In un old-fashioned glass pieno di ghiaccio
5/10 Drambuie
5/10 Scotch Whisky
Direttamente nel bicchiere

Decoration:

twist di limone (optional).

Cocktail I.B.A. (International Bartenders Association) del 1961

Nato probabilmente secondo cenni storici nel 1942 in un lussuoso e rinomato bar Hawaiano come creazione inedita dedicata all'artistaTheodore Anderson, racchiude in se la forte personalità scozzese e la delicatezza e vellutata indole del miele in un connubio aristocratico col classico di questa terra lo Scotch Whisky.

Il suo nome significa "Chiodo arrugginito" non necessita nessuna guarnizione o semplicemente il twist lemon.
I suoi due importanti ingredienti vanno direttamente versati sul ghiaccio abbondante in un tumbler.
Il suo nome non tragga in inganno ha stile e classe, il suo significato con tutta probabilità deriva dalla stravagante usanza di mescolare in tempi lontani il drink con un chiodo arrugginito.

 

Rose Cocktail

 

 Rose

 

 

Il cocktail Rose risale agli anni Venti ed il suo nome deriva dal caratteristico colore che si ottiene unendo vermouth, kirsch e cherry brandy: un rosa tenue molto simile a quello dell'omonimo fiore, appunto. È un cocktail da aperitivo, molto profumato e dal gusto dolce e vellutato, che ricorda molto la ciliegia visto che sia il Kirsch che lo Cherry Brandy sono distillati ottenuti attraverso la macerazione di ciliege. Originariamente la formula del Rose prevedeva l'uso del Gin poi sostituito dal Kirsch ed una variante attuale del Rose prevede l'uso dell'Apricot Brandy anziché del Brandy alla ciliegia.

 

 

 

 

Ricetta IBA del Rose

 

  • 4,2 cl Vermouth Dry
  • 1,4 cl Kirsch
  • 1,4 cl Cherry Brandy o Apricot Brandy
  • una ciliegina al maraschino come guarnizione

 

Si prepara nel Mixing glass con ghiaccio per poi filtrarlo con lo Strainer e servirlo nella coppetta da cocktail con una ciliegina rossa.

 

No pictures found.