www.vinocibo.it

Avena

L'Avena

comune ( avena sativa ) è un cereale appartenente alla famiglia delle Graminacee; conosciuta sin dai tempi antichi sia per l'alimentazione umana che per il foraggio del bestiame viene oggi particolarmente apprezzata per le sue proprietà e benefici per la salute dell'organismo umanoL'origine dell'avena è incerta e la sua provenienza è contesa tra India, Cina ed Egitto. Ai nostri giorni è molto facile trovare in commercio l'avena sottoforma di fiocchi che si ottengono tramite l'essiccazione dei chicchi che vengono in seguito pressati da appositi rulli. Poiché il consumo di avena non è molto diffuso è abbastanza difficoltoso trovare altri prodotti a base di questo cereale; per farlo è necessario rivolgersi a negozi specializzati in alimenti biologici.

Composizione
L'avena è composta per 8,5% da acqua, il 14% da proteine, 65% carboidrati, fibre, ceneri e grassi; discreta la presenza di minerali: manganese, selenio, fosforo, potassio, calcio, sodio, ferro, zinco e rame. Sul versante delle vitamine presenti la B1, B2, B3, B5 e B6 per quanto riguarda il gruppo B ed a cui si aggiungono la vitamina K e J, mentre, in piccolissima quantità, troviamo la vitamina E.

Proprietà benefiche
Nonostante l'avena sia poco utilizzata nella dieta degli italiani è senza dubbio un cereale dotato di proprietà interessanti. La sua assunzione viene consigliata in casi di depressione, debilitazione fisica e mentale, nervosismo ed insonnia; è infatti, grazie alla presenza di vitamine del gruppo B, minerali ed altre sostanze, un ottimo alimento energizzante consigliato per adulti, bambini e soggetti in convalescenza. Grazie all'alto contenuto di fibra alimentare l'avena è un ottimo alimento lassativo e la crusca che ricopre i semi ha proprietà diuretiche e depurative dell'organismo umano. Recenti studi hanno avvalorato la tesi che sostiene le proprietà benefiche dell'avena nei confronti della riduzione del colesterolo "cattivo" e la conseguente prevenzione per quanto riguarda il morbo di Parkinson e l'Alzheimer; il suo basso indice glicemico invece lo rende un alimento adatto per i soggetti diabetici. Uno studio condotto sui fiocchi d'avena e pubblicato sul  British Journal of Nutrition, ha dimostrato come l'assunzione di avena sin dai primi mesi di vita sia in grado di ridurre il rischio di diventare asmatici addirittura del 66%. Infine, grazie alla presenza di una sostanza chiamata avenina, l'assunzione di avena apporta benefici alla ghiandola tiroidea.

Fiocchi d'avena
i fiocchi d'avena si ottengono in modo diretto dalla essiccazione e pressatura dei chicchi; possono essere consumati crudi nel latte o cotti nella preparazione di dolci o zuppe e, insieme a quelli di altri cereali, vengono utilizzati nella preparazione del muesli. I fiocchi d'avena sono anche l'ingrediente principale di una pappa consumata a colazione in Inghilterra, chiamata porridge; i fiocchi costituiscono un'ottima alternativa al riso soffiato al cioccolato ed a molti altri cereali contenenti molti zuccheri e che vengono utilizzati nella prima colazione, soprattutto dei ragazzi. Ogni 100 grammi di fiocchi di avena si ha una resa calorica pari a 389 calorie.

Sapevate che...........l'avena
  • Tramite distillazione dall'avena si ricava il whisky.

  • Facendo bollire la farina di avena nell'acqua fino ad ottenere un composto abbastanza denso è un ottimo metodo per preparare un cataplasma ad effetto espettorante, per eliminare quindi il catarro dai bronchi.

  • Secondo la storia Tacito attribuiva all'avena proprietà miracolose ed affermava infatti che i popoli germanici che ne facevano grande uso vivevano a lungo e senza contrarre particolari malattie

  • L'avena, in quanto tollera molto bene le temperature basse, è un cereale molto coltivato nei paesi del nord Europa come Germania e Russia; in Italia viene utilizzato prevalentemente per il foraggio dei cavalli e molto poco per l'alimentazione umana