www.vinocibo.it

Anice

L'anice  ( Pimpinella anisum )

è una pianta erbacea annuale che appartiene alla famiglia delle Ombrellifere; il suo fusto raggiunge in media un'altezza di 40/50 centimetri, i suoi fiori sono piccoli, di colore bianco e fioriscono all'inizio dell'estate. Il suo frutto è piccolo con forma ovale e verde giallognolo, tende a scurirsi durante la maturazioneLe parti che si utilizzano dell'anice sono i semi che vengono raccolti in agosto; la pianta è originaria dell'oriente e veniva già coltivato in tempi antichi dalla popolazione egizia, araba e greca. In Italia l'anice cresce spontaneamente in zone con clima caldo ed asciutto, in particolar modo nel bacino mediterraneo.

Composizione
L'anice è composto per il 9,50% da acqua, per il 50% da carboidrati, 17,7% da proteine, 14,6% da fibre, ceneri e grassi; i minerali presenti sono calcio, potassio, sodio, fosforo, ferro, magnesio, selenio, manganese, rame e zinco. Discreta la presenza nell'anice delle vitamine: presenti all'appello la vitamina A, le vitamine del gruppo B ( B1, B2, B3, B5 e B6 ), vitamina C. Ogni 100 grammi di semi di anice si ha un apporto calorico di 337 calorie

Proprietà
Molti conoscono l'anice solamente per il suo impiego aromatizzante nella preparazione di dolci e liquori ma in realtà questa pianta ha altre proprietà in grado di apportare benefici alla salute dell'organismo umano.

La sua assunzione sotto forma di tisana è in grado di stimolare le secrezioni ghiandolari, in particolare della ghiandola materna; in questo modo aumenta la quantità e la qualità del latte materno. Grazie alle sue proprietà calmanti l'anice lenisce il mal di testa e viene in aiuto in caso di affaticamento celebrale, problemi ai bronchi e per la tosse. Non solo. L'anice favorisce il processo digestivo, rilassa la muscolatura intestinale ed è consigliato quindi per chi ha problemi di stitichezza. Un altro impiego dell'anice è quello legato ai problemi di fermentazione intestinale e la sua assunzione è quindi consigliata in caso di problemi di flautulenza e borbottii. I suoi semi inoltre hanno anche la proprietà di profumare l'alito, caratteristica questa senz'altro gradita a molti e, in caso di ciclo mestruale ritardato, lo fanno anticipare.

Coltivazione
L'anice si riproduce tramite semina verso la fine di aprile ed inizio maggio; i suoi semi hanno un potere germinante limitato nel tempo e per questo motivo è necessario che i semi che si utilizzano per la semina siano recenti. A causa delle piccole dimensioni dei semi è necessario che vengano ricoperti da un sottile strato di terra finemente lavorata. Il primo germoglio impiega un mese ad apparire, ma in seguito la piantina crescerà molto velocemente. Da evitare invece, in quanto non bene tollerati, eventuali trapianti. Per la coltivazione l'anice predilige una posizione soleggiata con terreno asciutto, drenato e ricco di sostanze nutritive.

Anice stellato
La pianta dell'anice stellato appartiene alla famiglia delle Magnoliaceae ed è analogo per uso e proprietà all'anice verde; a dosi elevate può risultare tossico con effetti stupefacenti che possono portare al delirio con convulsioni. Il nome scientifico della pianta è Illicium verum, una pianta tropicale che a differenza dell'anice verde può raggiungere dimensioni importanti. I frutti hanno una caratteristica forma a stella composta da otto valve contenenti altrettanti semi. L'anice stellato è molto diffuso ed apprezzato in India, Indonesia e Cina dove, oltre ad essere l'ingrediente principale di alcuni alimenti, viene anche utilizzato per la preparazione di liquori. Il nome naturalmente deriva dalla sua caratteristica forma  a stella ed è anche conosciuto col nome di " Anice di Siberia " a causa della sua introduzione in Europa attraverso la Russia.

Lo sapevate che.................
  • Plinio il vecchio sosteneva che l'anice aveva due proprietà principali: stimolava il sonno e manteneva fresco il viso.
  • Masticare dei semi di anice a fine pasto, oltre ad aiutare la digestione profuma anche l'alito.
  • In fitoterapia vengono utilizzati i semi e le foglie fresche in quanto contengono svariati principi attivi.
  • La pianta dell'anice può essere coltivata anche in vaso con della comune terra concimata però con letame.