www.vinocibo.it

Senape

La pianta della senape

nome scientifico Brassica Species, appartiene alla famiglia delle Crocifere e cresce in modo spontaneo nella maggior parte delle regioni europee; i suoi frutti sono costituiti da semi che giungono a maturazione a fine estate con cui si prepara l'omonima salsa conosciuta in tutto il mondo. Esistono quattro varietà principali di senape che prendono il nome dalla colorazione dei semi che producono: la senape gialla, la senape nera, la senape selvaggia e la senape bruna; per la preparazione della salsa di senape si usano abitualmente le farine ottenute dalla macinazione dei semi di senape  nera e gialla a cui, dopo essere state miscelate tra di loro, vengono aggiunti altri ingredienti come aceto, vino e spezie varie. La pianta della senape è originaria dell'Asia dove era già coltivata 3.000 anni prima dell'avvento di Cristo; in Europa la senape è conosciuta sin dal tempo degli antichi romani che la utilizzavano soprattutto per la conservazione di frutta e verdura.

Composizione
I semi di senape contengono il 5% di acqua, il 29 % di carboidrati, il 25% di proteine, il 23 % di grassi, il 14% di fibre alimentari ed il 4% di ceneri; questi invece i minerali presenti: calcio e fosforo in buone quantità, magnesio, sodio, potassio, selenio, zinco e rame. Ogni 100 gr. di semi di senape si ha una resa calorica pari a 480 kcalorie
 

Per quanto riguarda le vitamine troviamo la B1, B2, B3, la vitamina C, E, K e J. Tra gli aminoacidi citiamo quelli presenti in maggior percentuale: acido aspartico ed acido glutammico, alanina, arginina, fenilalanina, glicina, prolina e valina.

Proprietà
I semi di senape hanno proprietà purgative; 15 gr. di semi macinati e disciolti in un bicchiere d'acqua che va bevuto tre volte al giorno, costituiscono un buon purgante naturale; la senape contribuisce inoltre ad ossigenare il sangue e facilita la digestione. Un altro impiego dei semi di senape è quello che riguarda la preparazione di un impasto per la cura della sciatica, questi gli ingredienti: 250 cl. di acquavite, 100 gr. di farina di mais, 15 gr. di farina di senape e 120 gr. di fichi secchi sminuzzati. Per la preparazione è sufficiente immergere tutti gli ingredienti dell'acquavite per circa 2 giorni dopodiché, dopo aver impastato per bene il composto ottenuto, è necessario applicarlo per mezzo di un tessuto sulla parte dolorante per almeno un paio d'ore. I cataplasmi ottenuti dalla sola farina di senape sono invece consigliati per la cura dei dolori reumatici. Un pediluvio a base di sola senape ha proprietà stimolanti per la circolazione sanguigna. In pratica, grazie alle proprietà stimolanti della circolazione sanguigna, le sostanze responsabili del dolore vengono espulse più velocemente dall'organismo; a questo scopo si rendono necessari impacchi a base di farina di senape che devono essere applicati in modo mirato esclusivamente sulle parti doloranti. Importante: l'uso delle farine e dell'olio essenziale ottenuto dai semi di senape può provocare disturbi ed irritazioni per cui è d'obbligo che la loro assunzione vada sempre fatta sotto controllo medico.

Lo sapevate che.............

  • In cucina la senape viene anche utilizzata per la preparazione della famosa mostarda che ricordiamo essere uno sciroppo a base di frutta candita aromatizzato con la senape; curiosamente, in Inghilterra ed in Francia invece, la pianta di senape viene chiamata mostarda, così come la stessa salsa che si ottiene dai suoi semi.
  • I semi di senape possono essere conservati sott'aceto oppure essiccati e possono essere impiegati per togliere i cattivi odori dalle stoviglie.
  • Il primo tipo di mostarda, seppur "rudimentale", fu ottenuto per caso dagli antichi romani che fecero bollire i semi macinati di senape insieme al mosto.
  • I semi di senape, una volta macinati, possono anche essere utilizzati come deodorante per le mani dopo aver maneggiato sostanze maleodoranti ed impregnanti.
  • Anche gli egizi attribuivano proprietà digestive alla senape ed ai suoi semi mentre Plinio il Vecchio aveva una soluzione a base di senape per ogni tipo di patologia