www.vinocibo.it

La Salsiccia

 

Che cos'è la salsiccia?

La salsiccia è un salume di antichissima tradizione diffuso in tutto il mondo, che fa parte della categoria degli insaccati freschi.
Viene prodotta generalmente impiegando un misto di carni magre e grasse tritato oppure tagliato a dadini. L'impasto così ottenuto, costituito da carne e grasso, viene insaporito solitamente con varie spezie, sale ed anche

zucchero (destrosio o saccarosio) ed infine inserito in un budello naturale di suino o di montone oppure in un budello artificiale inorganico.
La lunghezza e il diametro della salsiccia varia da zona a zona, e può essere consumata fresca oppure stagionata.
Nelle produzioni industriali viene di norma aggiunto tra gli ingredienti l'acido ascorbico (E300) come antiossidante.
Dal punto di vista nutrizionale la salsiccia è, per il suo contenuto di grassi, tra i salumi con il maggiore contenuto di colesterolo e di sale.


salsiccia industriale


Su proposta delle rispettive regioni, sono state riconosciute dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali le seguenti salsicce, che sono state inserite nell'elenco dei Prodotti agroalimentari tradizionali italiani:

Abruzzo

Basilicata

  • salsiccia lucanica, con finocchietto (o con semi di coriandolo) e con peperoncino rosso di Senise in polvere
  • salsiccia piccante, con finocchietto e peperoncino piccante
  • salsiccia pezzente
  • salsiccia sotto sugna

Calabria

Campania

  • salsiccia
  • salsiccia affumicata
  • salsiccia di polmone
  • salsiccia sotto sugna
  • salsiccia sotto sugna di Vairano Patenora
  • salsiccia Rossa di Castelpoto
  • cervellatine

Emilia-Romagna

  • salsiccia gialla fina, sulzezza zala bouna e fina
  • salsicciotto alla piacentina, salame da cuocere, salam da cotta

Lazio

  • salsiccia al coriandolo di monte San Bagio (fresca, conservata e secca)
  • salsicce (corallina romana, susianella, al coriandolo, paesana)
  • salsicce secche aromatiche
  • salsicce secche di suino
  • salsiccia dei monti Lepini al maiale nero
  • salsiccia di fegato (mazzafegato di Viterbo, paesana da sugo)
  • salsiccia di fegato dei monti Lepini al maiale nero
  • salsiccia di fegato di suino (tipica dell'Alta Valle del Velino)
  • salsiccia sott'olio (allo strutto)

Liguria

  • salsiccia
  • salsiccia di ceriana, slasiccia
  • salsiccia di pignone

Marche

  • salsiccia
  • salsiccia di fegato
  • salsiccia di cinghiale

Molise

  • salsiccia di fegato di maiale
  • salsiccia di maiale
  • salsiccia di maiale di Pietracatella

Piemonte

  • salsiccia al formentino
  • salsiccia di Bra
  • salsiccia di cavolo o sautissa 'd coi
  • salsiccia di riso

Puglia

  • salsiccia a punta di coltello dell'alta murgia
  • salsiccia alla salentina, sardizza, sarsizza, satizza
  • salsiccia dell'appennino dauno
  • salsicciotti di Laterza
  • Zampina

Sardegna

  • salsiccia di suino fresca
  • salsiccia di suino secca di Irgoli (Sartizzu)

Sicilia

  • salsiccia di maiale fresca, secca e affumicata
  • salsiccia pasqualora
  • salsiccione grasso

Toscana

  • salsiccia con patate
  • salsiccia di cinghiale
  • salsiccia di cinghiale sott'olio
  • salsiccia di montignoso
  • salsiccia toscana

Trentino-Alto Adige

  • Hirschwurst (salsiccia di cervo)
  • Leberwurst (salsiccia di fegato)
  • salsiccia fresca o luganegheta fresca o salziza fresca

Umbria

  • salsicce

Veneto

  • salsiccia con le rape
  • salsiccia equina
  • salsiccia tipica polesana

Sebbene quasi tutte le regioni abbiano uno o più prodotti tipici, l'origine della salsiccia viene attribuita alla Basilicata, l'antica Lucania. Dal nome Lucanica è poi derivato luganega, termine con cui viene indicata una tipologia di salsiccia di piccolo diametro, destinata al consumo immediato.
La salsiccia di Calabria ha ottenuto la Denominazione di Origine Protetta DOP.