www.vinocibo.it

Le Materie prime della birra

Le Materie prime della bevanda più famosa al mondo

La Birra

nasce dalla combinazione di quattro semplici elementi:

- Acqua
- Orzo
- Luppolo
- Lievito

Questo cio’ che serve per fare dell’ottima birra. Vediamo nello specifico i vari ingredienti.

ACQUA

Non un caso che le birre pi famose del mondo debbano la loro originalità proprio al tipo di acqua con la quale sono prodotte. E’ proprio l’acqua a caratterizzare e rendere unica la birra; la sua presenza nella bevanda oscilla tra il 90 e il 93%.

Materie prime per la produzione della birra

ORZO

E’ il cereale piu’ usato per la produzione di birra, viene posto a macerare in acqua fino alla germinazione, ovvero fino alla crescita di piccole radichette su ognuno dei chicchi . Questo processo viene controllato dal mastro birraio al fine di produrre birre di diversa qualità. L’orzo germogliato viene quindi essicato e macinato fino ad essere ridotto ad una polvere finissima. Esistono diverse varietà di questo cereale, ma le più usate per la produzione di birra sono essenzialmente tre: distico, tetrastico ed esastico. Ogni spiga formata da una serie di nodi (rachidi), ciascuno dei quali sostiene sei fiori. I fiori producono i chicchi. L’orzo si dice distico quando vengono resi fertili due fiori che danno cos vita, sulle rachidi, a due chicchi; tetrastico quando i fiori e i chicchi sono quattro; esastico quando sono sei. La tipologia distica quella preferita dai mastri birrai in quanto i due chicchi crescono con più regolarità e in misura maggiore rispetto rispetto a quattro o a sei.

LUPPOLO

E’ una grande pianta rampicante della famiglia delle orticacee. Per la produzione di birra servono le piante femmine i cui fiori contengono la luppolina, una polvere giallo-bruna, dall’odore forte e dal sapore amaro. Il luppolo conferisce alla birra il gusto di amaro piu’ o meno accentuato a seconda della qualità e quantità. Inoltre da alla birra la stabilità della schiuma e aiuta il processo di chiarificazione. Se il malto è il corpo, il luppolo è l’anima della birra, l’elemento che da alla birra la propria personalità.

LIEVITO

E’ un microorganismo, una cellula vivente. E’ un fungo di pochi millesimi di millimetro. In particolare si nutre degli zuccheri e produce alcol etilico e anidride carbonica. Senza di esso, la fermentazione della birra non sarebbe possibile.
Oggi vengono usate due grandi famiglie di lieviti:
Saccharomyces Cervisiae (usato per le birre ad alta fermentazione, lavora tra i 16 e i 23 C) e Saccharomyces Carlsbergensis (usato per birre a bassa fermentazione, agisce tra i 5 e gli 8 C). Da notare che esistono tipi di birre a fermentazione spontanea che non necessitano di lievito, fatte con il frumento (le lambic, le gueze, la kriek e la frambozen).