www.vinocibo.it

Taurasi


Taurasi Docg

(D.M. 11/3/1993 - G.U. 27/3/1993)
zona di produzione:
- in provincia di Avellino: comprende l'intero territorio amministrativo dei comuni di Taurasi, Bonito, Castelfranci, Castelvetere sul Calore, Fontanarosa,Lapio, Luogosano, Mirabella Eclano,Montefalcione, Montemarano, Montemileto, Paternopoli, Pietradefusi,Sant Angelo all'Esca, San Mango sul Calore, Torre le Nocelle e Venticano;
base ampelografica: Aglianico (min. 85%, possono concorrere altre uve a bacca nera, non aromatiche, racc. e/o aut. per la provincia di Avellino max. 15%);
norme per la viticoltura: la resa massima d uva in coltura specializzata non deve essere superiore a 10 t/Ha e il titolo alcolometrico volumico minimo naturale deve essere di 11,5% vol. (per la tipologia "Riserva" 12% vol.);
norme per la vinificazione: le operazioni di vinificazione, ivi compreso l invecchiamento obbligatorio, devono essere effettuate nell ambito del territorio della provincia di Avellino;
l'arricchimento dei mosti o dei vini deve essere effettuato esclusivamente con mosti concentrati provenienti dalla zona di produzione delle uve, o con mosto concentrato rettificato;
il vino a denominazione di origine controllata e garantita "Taurasi" deve essere sottoposto a un periodo di invecchiamento obbligatorio di almeno 3 anni di cui almeno uno in botti di legno, mentre per la tipologia "Riserva" deve essere sottoposto a un periodo di invecchiamento obbligatorio di almeno 4 anni, di cui almeno 18 mesi in botti di legno; il periodo di invecchiamento decorre dal 1° dicembre dell annata di produzione delle uve;
è consentita l aggiunta, a scopo migliorativo, di vino "Taurasi" più giovane a identico "Taurasi" più vecchio, o viceversa, nella misura massima del 15% nel rispetto delle disposizioni Cee in materia;
norme per l'etichettatura:sulle bottiglie o altri recipienti contenenti il vino Docg "Taurasi", deve figurare l'indicazione, veritiera e documentabile, dell'annata di produzione delle uve.