www.vinocibo.it

Melone

Il melone o popone è un ortaggio nella coltura (appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee, la stessa di cetrioli e zucchine), ma una frutta nel consumo. Introdotto in Italia in età cristiana, secondo alcuni è originario dell'Asia, mentre secondo altre fonti sarebbe di origine africana. E' una pianta a fusto strisciante, come il cocomero, e nonostante una abbondante fioritura, solo il 10 per cento diventa frutto. Varietà di melone Innanzitutto occorre distinguere tra meloni invernali e meloni estivi. I meloni invernali hanno buccia piuttosto liscia e priva di costole, sono poco profumati ma molto dolci. Tra le varietà dei meloni invernali si hanno: il Gigante di Napoli, grosso con buccia sottile verde e polpa bianca molto dolce; Melone di Malta a polpa verde succosa e dolce; Morettino ovale di colore verde scuro e polpa verde tendente al bianco verso il centro. Tra i meloni estivi si hanno i cantalupi o zatte e i retati, con la superficie percorsa da linee rilevate. Tra quest'ultimi ricordiamo: il Melone Ananasso a polpa rossa col frutto piccolo molto profumato il Retato degli Ortolani con frutto lungo coperto da un reticolo di striature. Tra i meloni cantalupi ricordiamo: il Cantalupo Comune a polpa rossa il Cantalupo Prescott a costole larghe preferito per gli antipasti. Dal punto di vista nutrizionale il melone è ricco di zuccheri , vitamina A (189 mg ogni 100 grammi) e vitamina C (37 mg); spesso viene servito come antipasto insieme al prosciutto crudo . Il 60 per cento della produzione mondiale proviene dall'Asia, mentre in Europa i maggiori produttori sono Spagna, Romania, Francia e Italia. melone Dal 15 al 17 Luglio 2009 si è svolta in Italia, a Parma, la quinta edizione dell'International Melon Days. L'evento ha coinvolto più di cento operatori di primo piano da 4 continenti ed è stato organizzato dalle compagnie sementiere De Ruiter Seeds, Seminis e Poloni (ISG), facenti parte del Gruppo Monsanto. Imponente la presentazione delle selezioni varietali di melone già introdotte in commercio o ancora in fase di sperimentazione. Mediante una visita ai campi prova estesi su 1,5 ettari in località Mirandola (MO), i partecipanti all'International Melon Days 2009 hanno potuto passare in rassegna, guidati da tecnici esperti delle tre compagnie sementiere, ben 288 diverse cultivars. Le norme di qualità previste per la commercializzazione di frutta e verdura sono basate su parametri prevalentemente di aspetto, consistenza, organolettici e igienico-sanitari. Non sono previste analisi sulla variazione del contenuto in nutrienti.