www.vinocibo.it

Lychees

I Lychees, (al singolare Lychee o Litchi) sono i frutti di un albero tropicale di origine cinese (Litchi chinensis), caratterizzati da una buccia bitorzoluta e coriacea di colore rosato o rossastro.
Hanno un diametro di circa 3-5 centimetri e racchiudono una polpa chiara e succosa dalla consistenza simile a quella dell'uva, con un sapore dolce che ricorda le fragole e l'uva moscata.

Le coltivazioni di Lychees sono diffuse in molte regioni asiatiche: in Cina, in Thailandia, Vietnam , Giappone, Bangladesh e l'India del Nord. Vengono coltivati anche in Sud Africa e negli USA (Florida e Hawaii); in Italia, dove sono ancora poco conosciuti, i lychees sono coltivati in alcune zone del sud come la sicilia e la calabria, ma a livello commerciale non hanno molta diffusione. Alcuni di questi paesi utilizzano per la produzione anidride solforosa, altri no.
Esistono molte varietà differenti di lychees, che si differenziano per forma (che può essere ovale, tondeggiante o a forma di cuore), per colore, sapore, dimensioni e dimensioni dei noccioli. In particolare, si distinguono i lychees di montagna da quelli di acqua, ma esistono più di 50 cultivar diverse, dove la stessa cultivar coltivata in climi differenti può produrre frutti molto diversi.
Alcune tra le varietà più famose sono: Bengali-Mauritius, Groff, Sanyuehong, Baitangying, Baila, Shuidong, Feizixiao, Dazou, Heiye, Nuomici, Guiwei, Huaizhi, Lanzhu, Longhnan, Tieuhue, Xuongcomvang, Kohala, Chompoo, Haew, Biew Kiew, Shahi, Dehra Dun, Early Large Red, Kalkattia.

Il litchi viene coltivato e consumato in Cina dal 2000 a.C, ed è comunemente venduto nei mercati asiatici. Solo negli ultimi decenni è reperibile nei supermercati di tutto il mondo.
La frutta fresca ha un delicato sapore fragrante, che però si perde nella conserve, per cui i lychees vengono di solito consumati freschi. Si trovano in commercio da novembre a marzo e nei mesi di luglio e agosto.
E' meglio scegliere i frutti integri, non ammaccati, sodi e dall'odore gradevole; è piuttosto difficile purtroppo stabilire il grado di maturità. La buccia di colore rossastro diventa marrone se il frutto è refrigerato, ma il gusto non viene comunque pregiudicato. Prima di consumare i lychees è necessario rimuovere la buccia.
I Lychees freschi si conservano a temperatura ambiente fino a 2 settimane e possono anche essere surgelati, previa sbucciatura, e chiusi in sacchetti sigillati per consumarli entro i tre mesi successivi.
I lychees si trovano in commercio in scatola tutto l'anno, con buccia o senza, solitamente inscatolati con l'aggiunta di sciroppo.
Alcuni produttori di lychees in scatola utilizzano come ingredienti solo litchi, zucchero e acqua, mentre altri aggiungono additivi per stabilizzare e preservare il prodotto, come acido citrico e330 e acido ascorbico e300. Spesso il contenuto di lychees è inferiore al 50% del peso del prodotto, ossia meno della metà, per cui al momento dell'acquisto è bene leggere attentamente l'etichetta.
I lychees si trovano in commercio tutto l'anno anche surgelati, con la buccia o senza.

I Lychees sono frutti molto ricchi di vitamina C; inoltre contengono sali minerali come magnesio, fosforo e potassio.
Tra le virtù terapeutiche attribuite ai lychees, tra le quali l'utilità per prevenire la gastrite e l'utilità per diminuire la percentuale di zucchero nel sangue, vi è anche quella di favorire la digestione e, per questo motivi, vengono spesso proposti nei nostri ristoranti cinesi a fine pasto, come frutto dissetante.