www.vinocibo.it

Carambola

 

 La Carambola
Frutto tropicale, detto anche frutto a stella o star-fruitper

 

per la caratteristica forma della sua sezione.
L'Averrhoa carambola è un albero originario dello Sri Lanka, dell'India e delle Molucche diffuso in tutto il Sud-est asiatico ed è coltivato anche in Brasile, Colombia, Ghana, Guyana e nella Polinesia francese.
Produce un caratteristico frutto di colore giallod etto anche "starfruit", frutto stella", facilmente riconoscibile per la sezione a stella a cinque punte. Di questo particolare frutto si mangia tutto ed è ottimo in insalata o per guarnire i cocktailLa carambola o starfruit è un frutto ovale, grande come una prugna ed è sicuramente uno dei frutti tropicali più originali per il suo aspetto particolare ed inconfondibile, infatti se tagliato trasversalmente crea una bellissima stella a cinque punte. Ha una <strong>lunghezza che varia dai 5 ai 15 cm ed un diametro che va dai 2 ai 9 cm.. La sua buccia sottile e lucida, è gialla-arancio chiaro quando raggiunge la maturazione, ha una profumazione intensa ed è commestibile. La polpa è croccante e succosa ed il sapore è leggermente asprigno come quello caratteristico degli agrumi e ricorda frutti come limone, ananas, prugna.
L'Averrhoa carambola è una pianta sempreverde appartenente alla famiglia delle Ossalidacee. È una pianta molto delicatatipica dei climi tropicali, ma in Sicilia riesce a produrre anche in pieno campo se riparata bene. L'albero ha una crescita lenta ed è di dimensioni medie con foglie pennate e piccoli fiori porpora riuniti in piccoli grappoli che si formano direttamente da gemme del tronco "Fiori dell'Averrhoa carambola" La pianta non richiede particolari tipi di terreno anche se le produzioni migliorano in terreni subacidi e limosi. Nelle coltivazioni vengono effettuate frequenti irrigazioni. La propagazione avviene per seme o attraverso talee. Nelle zone tropicali fruttifica tutto l'anno mentre in quelle subtropicali solo nella stagione più fresca. In condizioni climatiche ottimalifiorisce e fruttifica di continuo per cui si possono avere contemporaneamente su uno stesso albero fiori, frutti acerbi e frutti maturi.
Esistono due varietà di carambola: a frutto acido e a frutto dolce, quest’ultimo è esportato in Italia, specie nel periodo natalizio. Le più rinomate varietà dolci sono la Arkin, la Maher Dwarf e la Thayer.
È un frutto tropicale non facile da reperire. È possibile trovarlo specie nelle grandi città e nei supermercati più forniti, anche se di solito l'importazione di carambola dalla Malesia si intensifica durante il periodo natalizio.
La carambola o starfruit è un frutto totalmente commestibile, di cui si mangia anche la buccia. Lo si consuma quando arriva a completa maturazione e si presenta di colore giallo. Nei luoghi di origine viene consumato anche verde spremuto nelle pietanze come un limone o a fette nelle insalate. Il frutto immaturo è verde ed ha un sapore fortemente astringente. Dopo averlo lavato accuratamente lo si può gustare al naturale o in macedonie o in insalate di verdure crude. Per il suo aspetto particolarmente decorativo è usato spesso per guarnire dolci e cocktails o nella preparazione di succhi di frutta.
Dal succo della carambola si distillano anche prelibati liquorie la polpa può anche essere trasformata in canditi.È presente sul mercato tutto l'anno e si conserva in frigorifero anche per due settimane, ma essendo abbastanza delicato è meglio evitare urti.
È originario dello Sri Lanka, dell'India e delle Molucche diffuso in tutto il Sud-est asiatico ed è coltivato anche in Brasile, Colombia, Ghana, Guyana e nella Polinesia francese.
Contiene fenoli e flavonoidi quali acido gallico, catechina, epicatechina e proantociandine. Ha trovato impiego nella medicina tradizionale per il trattamento di alcuni stati patologici, come cefalea, nausea, tosse, insonnia, ipertensione e diabete. Il frutto ha proprietà digestive, è molto astringente se immaturo.Per quanto riguarda le proprietà terapeutiche, la carambola è ricca di vitamina C (che ha un potere antiossidante e potenzia le difese immunitarie), <strong>potassio (che aiuta a riequilibrare la presenza di liquidi nell'organismo ed è un efficiente aiuto al sistema cardiovascolare) e fibre (che regolarizzano l'intestino).
Averrhoa carambola, il cui nome ricorda il medico arabo Averrhoè, vissuto a Cordova nella seconda metà del XII secolo, è un albero sempreverde, con tronco ramificato fin dal basso, originario dell’Indonesia.
Nelle altre lingue:
Inglese e spagnolo:starfruit
Francese:carambole
Tedesco:sternfrucht
Curiosità:Le popolazioni locali della Guyana Francese sostengono che l'assunzione esagerata di tale frutto possa creare problemi ai reni.