www.vinocibo.it

Guava fragola

Guava fragola

(guava peruviana – guaiava “piccola” – waiawi “ula-ula”)

Nativa: tra Messico meridionale e Centro America.

Diffusione: Sud e Centro America (Brasile, Hawaii, California e Florida) e India.

Tipologia frutta: fa parte della famiglia delle Myrtaceae ed è parente stretta della guaiava più grande, polpa (bianca) succosa, la buccia (rosso porpora) morbida e i piccoli semini interni sono commestibili (si mangiano insieme al frutto).

Caratteristiche organolettiche:

  • molta vitamina “C”...potenzia difese immunitarie (è un anti-influenzale naturale),
  • vitamina “A”, acido folico, magnesio, rame, potassio...(è un antiossidante),
  • elevate quantità di fitonutrienti (carotenoidi e polifenoli);                                          
  • riduce lo zucchero nel sangue...è un toccasana per i diabetici,
  • migliora le difese da malattie cardiovascolari ,
  • aiuta a ridurre la pressione sanguigna, il colesterolo, i trigliceridi,
  • ipocalorico.

N.B. il suo potere antiossidante (contiene “licopen”) aiuta la ricostruzione delle cellule nelle malattie degenerative come il cancro o dopo le cure chemioterapiche.

Sapore:  

  • fresco, dolce acidulo...ricorda il passion fruit e profuma di fragola.

Utilizzi:

  • fresco al naturale..al volo...è una vera sfizioseria...senza sbucciare in un boccone, togliendo solo un po’ il “culetto”,
  • a succo o nettare come bevanda rinfrescante (da solo e con altri frutti come ananas o agrumi...limone, arancia, mandarino),
  • anche nelle macedonie o per fare granite, gelati, marmellate.                                                                                                      

P.s. Provate il cocktail di frutta: mango, ananas e guava fragola...da un senso di equilibrio, di ordine...mette di buon umore !!!