www.vinocibo.it

Chabicou du Poitou

 

Il Chabichou du Poitou DOP

è un formaggio prodotto esclusivamente con latte di capra intero proveniente da allevamenti ubicati nella zona di produzione.

Il metodo di lavorazione prevede l'utilizzo del latte di capra intero, che può essere crudo o pastorizzato, leggermente cagliato per circa 16 ore. Successivamente la cagliata fresca viene posta in una forma perforata troncoconica recante sul fondo l'acronimo CdP, ossia Chabichou du Poitou. La scolatura avviene in modo spontaneo e dura per almeno 18 ore. Dopo la formatura, i formaggi vengono estratti dalle

forme e vengono salati. In seguito sono messi a stagionare in un essiccatoio per un minimo di 10 giorni.
Il Chabichou du Poitou AOC si presenta come un tronco di cono dalle dimensioni ben specificate nel disciplinare: diametro della base 60 mm e altezza compresa tra 65 e 160 mm. Il peso è di circa 120 g. La crosta è sottile, di colore bianco quando è meno stagionato, o grigio con muffe gialle e blu quando viene stagionato per 2-3 settimane. La pasta è bianca, compatta e di consistenza morbida. Il Chabichou du Poitou AOC ha un aroma molto pungente e marcato, più intenso se comparato con altri caprini francesi, che lo rendono adatto ad abbinamenti con vini rossi o con i grandi vini bianchi della Loira dal gusto affumicato come un Poully-Fumè. In cucina può essere mangiato da solo come formaggio da tavola, oppure usato per preparare torte e quiche, o piatti speziati al coriandolo o alla noce moscata.
La zona di produzione del Chabichou du Poitou DOP comprende la metà ad est del dipartimento delle Deux-Sèvres, la metà ovest della Vienne e il nord della Charente, nella regione Poitou-Charentes.(Map cliccami)

Gastronomia:
Il Chabichou du Poitou DOP per mantenere intatte le caratteristiche organolettiche deve essere conservato in frigorifero, nello scomparto meno freddo, chiuso nella sua confezione originale. Si consuma a temperatura ambiente, perciò va tolto dal frigorifero circa mezz'ora prima della degustazione. Il Chabichou du Poitou DOP si consuma a fine pasto o come aperitivo con o senza pane; si può abbinare anche con un'insalata verde. Si sposa bene con vini del Haut-Poitou, in particolare con un rosso come il Menetou-Salon o con un bianco come il Pouilly-Fumé.
Il prodotto è immesso in commercio nella tipologia Chabichou du Poitou DOP. È commercializzato fresco a forme intere, in confezione singola.

Un po di Storia:
La leggenda vuole che le origini del Chabichou du Poitou DOP risalgano sin all'VIII secolo, quando questo formaggio venne importato dai Saraceni. L'abbreviazione di Chabichou, Chabi, deriva dal sostantivo arabo chebli, che significa capra. Oggigiorno, il Poitou-Charentes è la regione più importante in fatto di produzione di formaggi di latte caprino in Francia, ed è la patria della maggior parte dei formaggi di capra.

Curiosità:
Il Chabichou du Poitou DOP è caratterizzato dalla sua forma particolare che ricorda il piccolo pezzo di legno a forma di tronco di cono detto bonde, che viene usato per chiudere le botti da invecchiamento del vino, le barriques. Ogni singolo formaggio non deve superare il peso di 150 gr dopo 10 giorni di affinamento.