www.vinocibo.it

Enciclopedia N

Nabuchodonosor: Bottiglia il cui contenuto corrisponde a 20 bottiglie da 0,75 litri (15 litri).
Nappare:
Coprire con un leggerissimo strato di salsa.
Necrosi:
Alterazione irreversibile di una cellula o di un tessuto, animale e vegetale, che ne causa la morte.
Nematodi:
Protozoi microscopici appartenenti alla famiglia degli Aschelminti, che vivono nel suolo e possono arrecare seri danni alla vite, nutrendosi delle sue radici, riducendone dimensioni ed efficienza. Fra i nematodi esistono anche i nepovirus, così chiamati perché trasportatori di virus.
NM (négociant-manipulant):
Sigla utilizzata dai produttori di Champagne per indicare l'azienda che compra le uve dai vignerons e le spumantizza nelle proprie cantine. Tutte le grandi marche di Champagne son NM.
Noce moscata:
Pianta originaria delle Molucche, di cui si utilizzano i semi contenuti nei frutti. Si utilizzano essiccati e grattugiati in molte preparazioni sia dolci che salate.
Nocino:
Liquore ottenuto con le noci verdi che, complete di mallo, vengono pestate e messe in infusione in alcol etilico insieme ad altri aromi e zucchero. L'infusione dura da 40 a 60 giorni, poi il prodotto viene filtrato e imbottigliato. Viene servito liscio come digestivo.
Nodo:
E' il punto del germoglio in cui è inserita la foglia e, in posizione opposta il grappolo e il viticcio. Il diametro del nodo è leggermente superiore rispetto all internodo.
Nolmatura:
Recente tecnologia che può essere considerata una pigia-sgrondatura; è molto rapida e consente di ottenere un mosto particolarmente adatto a produrre vini limpidi.
Novello:
Vino ottenuto con la tecnica della macerazione carbonica di uve rosse allo scopo di conferirgli elevata intensità colorante e spiccati aromi primari. I vini novelli possono essere immessi al consumo dal 6 novembre dell annata di vendemmia.
Nuova Zelanda:
Vitigni bianchi: chardonnay, sauvignon blanc, riesling; vitigni rossi: cabernet sauvignon, pinot noir, pinotage.