www.vinocibo.it

La lavorazione del terreno

La Lavorazione del terreno e l’irrigazione
La vite assorbe acqua e sostanze nutritive dal terreno, del quale si è già vista l’enorme importanza. E’ quindi indispensabile che in primavera venga curato e rimosso, per distruggere le radici avventizie delle viti e favorire cosi lo sviluppo di quella principale. La lavorazione del terreno permette anche di arieggiarlo e di eliminare le erbe infestanti, favorendo la formazione dell’humus. Se il clima è molto asciutto, addirittura arido come in alcune zone in Australia, Spagna, Cile eArgentina, è necessario ricorrere all’irrigazione artificiale. Si realizza un’irrigazione a goccia, con tubi di plastica disposti tra i filari, che attraverso piccoli fori distribuiscono piccole quantità d’acqua, per garantire una buona umidità senza provocare alcun marciume.

Nella foto L'irrigazione a goccia distribuisce piccole quantità d'acqua e garantisce al terreno l'umidità necessaria.